"CAF"

Il nostro CAF offre una qualificata consulenza per fronteggiare tutti i vari adempimenti fiscali, fornendo assistenza e consulenza personalizzata in materia fiscale e nel campo delle agevolazioni sociali. Il CAf è al tuo fianco non solo per gli adempimenti legati al lavoro e all’impresa ma anche per tutte le pratiche riferite alla gestione familiare al reddito personale e della famiglia, fornendo assistenza sulle agevolazioni praticabili e sulle prestazioni richieste.


ELABORAZIONE MODELLO 730

Assistenza per l’elaborazione del modello per la dichiarazione dei redditi destinato a lavoratori dipendenti e pensionati.  Fare il 730 non solo è vantaggioso, ad esempio nel caso in cui si siano sostenute spese detraibili o deducibili, ma è anche obbligatorio.  Grazie al nostro supporto il contribuente non dovrà fare altro che presentarci la documentazione, successivamente potrà ottenere il rimborso dell’imposta direttamente in busta paga (o nella rata della pensione); nel caso in cui risulti il versamento delle somme, queste al contrario verranno trattenute. Al momento della presentazione del 730 non hai un sostituto d’imposta? Non ti preoccupare: in caso di credito il rimborso ti verrà erogato direttamente dall’Agenzia delle entrate.

 

ELABORAZIONE MODELLO UNICO PERSONE FISICHE

Il modello di dichiarazione “Modello Unico” (modello unificato compensativo) permette di presentare la dichiarazione dei redditi per le persone fisiche ed è è riservato a coloro che posseggono redditi di terreni, di fabbricati,di partecipazione, di lavoro autonomo occasionale o continuativo, d’impresa, di lavoro dipendente e di pensione ed eventuali altri redditi. Allo stesso modo andranno indicati anche gli oneri sostenuti, sia quelli detraibili che quelli deducibili. Il modello Unico può essere utilizzato da tutti i contribuenti  possessori dei redditi  di cui sopra ed è composto da un modello base e da diversi allegati, che devono essere utilizzati a seconda del tipo di reddito da dichiarare.

N.B: Per quanto riguarda i contribuenti deceduti il modello Unico deve essere presentato dagli eredi.

 

MODELLI RED

L’INPS procede annualmente alla verifica delle situazioni reddituali dei pensionati incidenti sulla misura o sul diritto alle prestazioni pensionistiche e provvedere, entro l’anno successivo, al recupero di quanto eventualmente pagato in eccedenza. A fronte di ciò i pensionati titolari di prestazioni collegate al reddito hanno l’obbligo di dichiarare all’INPS i propri redditi e, qualora previsto dalla normativa, anche del coniuge e dei componenti del nucleo rilevanti per la prestazione. Preme inoltre precisare che l’INPS non invia comunicazioni cartacee ai pensionati residenti in Italia per richiedere le dichiarazioni reddituali al fine di verificare il diritto alle prestazioni percepite collegate al reddito.

La circolare 30 novembre 2015 n. 195 individua i soggetti obbligati alla dichiarazione reddituale all’INPS e mette in evidenza i casi in cui rilevano non solo i redditi del titolare della prestazione, ma anche quelli del coniuge o dei familiari. Nelle tabelle allegate alla circolare sono presenti i riferimenti normativi e le tipologie reddituali rilevanti per ogni prestazione collegata al reddito.

 

MODELLO ISEE

L’Isee – indicatore della situazione economica equivalente è un parametro che attesta la situazione economica del richiedente al fine di accedere a determinate agevolazioni, bonus o riduzioni; generalmente viene richiesto da Enti o da Istituzioni (ospedali pubblici, Asl, scuole, università ecc.) che concedono prestazioni assistenziali o servizi di pubblica utilità.

 

COMPILAZIONE BOLLETTINI IMU E TASI

La TASI è un tributo che va versato al Comune e che viene utilizzato dal Comune per garantire la copertura dei cosiddetti “servizi indivisibili”. La TASI è dovuta da chiunque possieda o detenga a qualsiasi titolo un immobile (titolare del diritto reale sull’immobile) e si deve versare per qualunque immobile utilizzato, esclusi i terreni. La TASI non si versa solo per gli immobili per i quali il Comune ha deliberato aliquota zero. In caso di pluralita’ di possessori o di detentori, essi sono tenuti in solido all’adempimento dell’unica obbligazione tributaria.

L’IMU si deve versare per il possesso di qualunque immobile, terreno o area edificabile. Sono esclusi dall’IMU le abitazioni principali di categoria catastale A2, A3, A4, A5, A6 e A7; i fabbricati rurali strumentali e i terreni nei comuni montani (per i parzialmente delimitati dovete verificare se il terreno è in zona esente).

 

DICHIARAZIONI DI SUCCESSIONE

La dichiarazione di successione deve essere presentata dagli eredi, dai chiamati all’eredità, dai legatari entro 12 mesi dalla data di apertura della successione che coincide, generalmente, con la data del decesso del contribuente.

La dichiarazione può essere presentata tramite un intermediario abilitato, il quale vi assisterà nella compilazione della dichiarazione di successione, della voltura catastale, del calcolo delle imposte dovute; nell’intavolazione della proprietà e nella preparazione della documentazione necessaria all’espletamento della pratica.

 

AGGIORNAMENTO VOLTURE CATASTALI

Con la domanda di voltura il contribuente comunica all’Agenzia che il titolare di un determinato diritto reale su un bene immobile non è più la stessa persona ma un’altra, per esempio dopo un passaggio di proprietà di una casa, il trasferimento di un usufrutto o una successione. Il modello, infatti, deve essere presentato per aggiornare le intestazioni catastali e consentire così all’Amministrazione finanziaria di adeguare le relative situazioni patrimoniali.

Sono tenuti a registrare gli atti con cui si trasferiscono diritti reali su beni immobili i privati, in caso di successioni ereditarie e riunioni di usufrutto; i notai, per gli atti da essi rogati, ricevuti o autenticati; i cancellieri giudiziari per le sentenze da essi registrate; i segretari o delegati di qualunque Amministrazione pubblica per gli atti stipulati nell’interesse dei rispettivi enti.
Se più persone sono obbligate alla presentazione, è sufficiente presentare una sola domanda di volture. Se chi è obbligato non richiede la voltura, possono provvedere direttamente gli interessati.

 

CONTROLLO E RICALCOLO BUSTE PAGA E TFR

Servizio di informazione e orientamento, consulenza e tutela dei lavoratori sulla corretta applicazione dei contratti di lavoro attraverso la verifica della busta paga, il corretto inquadramento, il calcolo delle spettanze retributive (con eventuale assistenza anche legale nella rivendicazione delle differenze) e la verifica del TFR.

alim - servizi CAAF