"Servizi professionali, vicino a te."

Un punto di riferimento per le aziende del Nord d’Italia che hanno come obiettivo la crescita. Imprenditori con una visione a lungo termine ai quali offrire un’assistenza che li sollevi dalla quotidianità della gestione aziendale fatta da adempimenti e burocrazia che tolgono linfa e forza alla spinta imprenditoriale. I nostri servizi sono orientati ad affiancare l’azienda nella quotidianità affrontando insieme tutti gli aspetti più “noiosi” del fare impresa in Italia.
Grazie al coinvolgimento di professionisti per ogni ambito di sbocco, la nostra Associazione diventa un punto di riferimento importante con l’indiscusso vantaggio di unificare in un’unica sede moltissime competenze.

Centralizzare tutti i servizi significa innanzitutto ottenere un immediato risparmio di tempo che nel mondo aziendale si trasforma in risparmio economico. La certezza di poter delegare ed esternalizzare presso un unico fornitore servizi che richiedono tempo e risorse che potrebbero essere più redditizie se applicate al core business della vostra azienda.

Sedi A.L.IM.:

l’Associazione è presente nelle seguenti regioni: Lombardia, Veneto e Piemonte. A fianco trovate tutti i recapiti per contattare velocemente la sede a voi più vicina.

NEWS&EVENTI

Notiziario | Contabile, Fiscale, Lavoro e Previdenza

servizi2.seac.it - SeacInfo

SeacInfo Seac Spa

10/8/2020 - Detrazione 'sisma bonus' e frazionamento di immobile: Risposta ad Interpello

SeacInfo Fiscale
Detrazione 'sisma bonus' e frazionamento di immobile: Risposta ad Interpello
Con Risposta ad Interpello 7 agosto 2020, n. 256, l'Agenzia delle Entrate ha chiarito che per il calcolo del limite di spesa agevolabile ai fini del "sisma bonus" nel caso di lavori che comportano il frazionamento di un immobile, vanno considerate le unità immobiliari censite in Catasto all'inizio degli interventi edilizi e non quelle risultanti alla fine dei lavori.Nel caso di specie, avente ad oggetto lavori 'sisma bonus' su di un immobile di categoria B2, da cui verranno ricavate 15 unità immobiliari anch'esse di categoria B2, la società istante potrà quindi individuare il limite di spesa per il "sisma bonus" sulle singole unità immobiliari '…nella misura in cui il censimento in catasto di tali unità sia preesistente alle procedure autorizzatorie e all'inizio degli interventi edili che danno diritto all'agevolazione sisma bonus'.

10/8/2020 - Cessione del credito per interventi di recupero edilizio ex art. 16-bis, comma 1, lett. h), TUIR

SeacInfo Fiscale
Cessione del credito per interventi di recupero edilizio ex art. 16-bis, comma 1, lett. h), TUIR
Con Risposta ad Interpello 7 agosto 2020, n. 255, l'Agenzia delle Entrate ha chiarito che il credito corrispondente alla detrazione di cui all'articolo 16-bis, comma 1, lettera h), TUIR, spettante per le spese sostenute nel 2019 per l'acquisto e installazione di impianti fotovoltaici, può essere ulteriormente ceduto dal 20 marzo 2020, nonostante il comma 3-ter, art. 10, D.L. n. 34/2020 che disciplinava tale opzione, sia stato abrogato dal 1° gennaio 2020. In base a quanto precisato nel Provvedimento 18 aprile 2019, richiamato dal Provvedimento 31 luglio 2019 che ha definito le modalità di attuazione della cessione del credito per detti interventi, da un punto di vista procedurale, il cessionario deve attendere che il credito d'imposta per le spese sostenute nel 2019, ceduto da parte dei clienti, sia pubblicato nell'apposita piattaforma accessibile nell'area riservata del sito internet dell'Agenzia delle Entrate. Dal 20 marzo 2020, tramite tale piattaforma, il credito d'imposta deve essere accettato dal cessionario che a sua volta può eventualmente cederlo ai propri fornitori o utilizzarlo in compensazione.

10/8/2020 - decreto agosto consiglio ministri testo non ufficiale

SeacInfo Amministrazione del personale
decreto agosto consiglio ministri testo non ufficiale
Il Consiglio dei Ministri ha reso noto, con Comunicato Stampa n. 61 dell'8 agosto 2020, l'approvazione del c.d. Decreto Agosto che introduce misure urgenti per il sostegno e il rilancio dell'economia allo scopo di contrastare gli effetti negativi derivanti dall'epidemia da COVID-19.Ancora in attesa della pubblicazione ufficiale del Decreto nella G.U., si elencano le misure di interesse per i datori di lavoro:ulteriori 18 settimane per CIG, Assegno ordinario e CIGD, fruibili tra il 13 luglio e il 31 dicembre 2020;nuove tipologie di esonero contributivo per i datori di lavoro,fino al 31 dicembre 2020 possibilità di rinnovo o proroga dei contratti a termine, anche senza causali, per un periodo massimo di 12 mesi e per 1 sola volta;proroga del divieto di licenziamento per le imprese fino al 31 dicembre 2020;proroga per ulteriori 2 mesi della NASpI e DIS-COLL, la cui fruizione termini tra il 1° maggio 2020 e il 30 giugno 2020;decontribuzione al Sud, pari al 30% dei contributi previdenziali, dal 1° ottobre al 31 dicembre 2020.

leggi tutte le notizie